Like a impatto zero

Navigare sul web, guardare un video su youtube o dare un like significa produrre CO2 (e non solo). Non si parla mai abbastanza di quanto l’impiego dei formati elettronici comporti comunque dei costi per l’ambiente.

Quale occasione migliore di questa per farlo?

Per partecipare al concorso “let me be-wizard” mi sono dovuta impegnare a chiedere a quante più persone potevo, di dedicarmi due minuti per votare la mia scheda con un like.

2 minuti. Sai quanta CO2 produci in media ogni due minuti di navigazione sul web? Secondo le stime, approssimative certo, mediamente produciamo ogni due minuti ben 24 gr di CO2.
Il mio appello non passa inosservato per l’ambiente, stando a questi dati.
Due minuti, quanta comunicazione emerge sul web ogni due minuti.
Una ricerca su google produce in media 0,20 grammi di CO2,  l’invio di un’e-mail va dai 4 gr per le standard e arriva fino a 50gr con gli allegati pesanti.
Se sei curioso di scoprire altri dati ti consiglio l’applicazione di General Electric How much CO2 is created by…

Cosa fare allora? Per ricambiare il favore di tutti i like che mi sosterranno ho pensato di compensare personalmente le emissioni di CO2 prodotte, piantando un albero ogni 200 preferenze.

Infatti, un albero è in grado di catturare fino a 10 kg di CO2 l’anno, 1 like produce 24 gr di CO2 e 200 like si aggirano attorno ai 4,8 Kg di CO2. Quindi dovrebbe bastare per rendere il like a impatto zero, no?

Ricapitolando:

Dove lo pianto? Nelle Marche, perché da qui partono le emissioni prodotte dalla comunicazione di questo blog.

Mi aiuti a piantarne almeno uno? Votami e pubblica questo post, invitando i tuoi amici a darmi un like qui: