DIY: muschio, reverse-graffiti e comunicazione fatta in casa

Tutti noi abbiamo la necessità di comunicare. Sia che si tratti della nostra azienda che dell’associazione di volontariato della quale facciamo parte o semplicemente di noi stessi.

Per questo quando vogliamo lanciare un messaggio legato al tema dell’ambiente, avere la possibilità di farlo attraverso strumenti a ridotto impatto ambientale sarebbe l’ideale.

Ma come fare quando non si hanno a disposizione budget consistenti o meglio quando proprio non ci sono soldi da investire? Sicuramente senza denaro occorrerà più tempo a disposizione e una buona dose di creatività miscelata con una dose di sensibilità estetica.

Ora vi mostro come poter lanciare messaggi efficaci al vostro pubblico in maniera low cost e DIY.

La prima cosa da sapere è che ci sono un sacco di tutorial in rete che ci mostrano come creare degli eco-graffiti. Possiamo scegliere sia quelli che lavano via lo sporco che quelli creati con del muschio.

Per scrivere frasi d’effetto o disegnare delle figure a base di muschio sui muri, è necessario creare una miscela fatta di:

2 bicchieri d’acqua

2 bicchieri di muschio

2 bicchieri di panna

1 cucchiaino di zucchero

sciroppo di mais

Tutti questi ingredienti devono essere amalgamati con un mixer da cucina fino al raggiungimento di una pasta simile ad una vernice.

Dopo aver preparato questo composto vi occorrerà solo un pennello, un muro e una buona idea da scrivere. I risultati emergeranno nel giro di un paio di settimane e sarebbe consigliato di tanto in tanto sprizzare un po’ di acqua sulla vostra creazione.
Ma attenzione: per utilizzare questa tecnica potete sfruttare i vostri spazi privati liberamente, mentre per quelli pubblici sarebbe corretto chiedere il permesso di affissione.

Prima di passare all’azione però occorre creare una strategia di comunicazione di base. Allora sarà necessario porsi delle domande e darsi delle risposte:

  • quale scopo volete raggiungere?
  • a chi vi state rivolgendo?
  • dove e come dovreste scrivere per attirare l’attenzione del vostro pubblico?
  • quando volete che il vostro messaggio venga letto?
  • come fare per diffondere la comunicazione?
  • come capire se il vostro messaggio avrà raggiunto il vostro pubblico?

 Se preferite comunicare pulendo, invece, basterà creare dei template di carta per aiutarvi nella messa in opera, munirvi di spazzolino, acqua, scotch e sapone. Il resto lo vedete nel seguente video, creato da Alana McCrossin per lanciare il suo messaggio sul cambiamento climatico.

E infine, se volete che il vostro messaggio si propaghi in rete, non dimenticatevi di scattare foto, fare un video, twittare e aggiornare il vostro pubblico tramite i social network. Qualche dritta?

Cercate di creare un video di un minuto e mezzo, associatelo alla pagina facebook della vostra iniziativa e non dimenticatevi di aggiornare costantemente i contenuti.