La nuova APP del FAI per scoprire i nostri luoghi nella giornata di Primavera

La Giornata FAI di Primavera si avvicina e l’organizzazione no-pofit ha ben pensato di creare una APP per Apple e Android dedicata ai luoghi protetti da visitare.
L’impiego delle applicazioni per smartphone sta vivendo un periodo davvero felice, praticamente tutti cercano di crearne una per raccontare la propria identità. L’uso della geolocalizzazione in particolare, diventa un vero e proprio strumento di marketing che permette alle organizzazioni di interagire in tempo reale con i propri stakeholder.
L’aspetto green dell’applicazione del FAI è duplice, da un lato per i suoi contenuti e dall’altro perché di fatto consente il risparmio di depliant e cartine geografiche.

Procediamo per gradi. Innanzi tutto, la Giornata del FAI di Primavera è in realtà una doppia giornata che copre le date del 24 e 25 marzo 2012. Quindi, muniti di smartphone, scaricate l’applicazione, accettate le condizioni d’uso e iniziate ad esplorare le vostre possibilità.
I diversi percorsi e luoghi da visitare sono stati organizzati in regioni e città, così potrete selezionare ciò che più vi piace anche nelle brevi distanze.

Proviamo ad aprire l’applicazione ed esploriamo insieme come funziona e cosa contiene. Nel menù in basso possiamo scegliere tra quattro informazioni:

  • luoghi aperti, che ci fa accedere alla banca dati dei 670 luoghi da visitare;
  • dona, dedicato alla raccolta fondi del FAI, che in questo caso semplifica le procedure e consente di versare 2 euro all’organizzazione, cliccando sul bottone “dona ora”;
  • contatti, dove sono riportate le informazioni per  contattare il FAI;
  • crediti, dove sono riportate le informazioni relative allo sviluppatore della app.

Interessante?
All’interno di ogni scheda relativa ai luoghi, sono presenti informazioni generali relative ad orari e tipologia di bene culturale, nonché c’è la possibilità di visualizzare la cartina per raggiungere il luogo.
Interessante sì, ma a mio avviso poco innovativo e incapace di sfruttare le logiche dei nuovi media, dell’interazione, della geolocalizzazione degli utenti, salvo nuovi sviluppi e aggiornamenti dell’applicazione.

Provatelo e godetevi la Giornata del FAI di Primavera.