Altroconsumo consiglia: una confezione green di crostini Coop e una lampadina Ikea

estratto dell'articolo di Altroconsumo sulla confezione green dei crostini Coop

Presa dalla curiosità di conoscere i servizi di Altroconsumo ho fatto richiesta per avere una copia gratuita del loro magazine e devo dire di averlo trovato ricco di inchieste interessanti.

All’interno della rivista non mancano approfondimenti legati ai prodotti della green economy, dei quali posso parlare sotto la lente della comunicazione, valutando l’efficacia di un articolo redazionale per guadagnare qualche punto sul mercato. A tal proposito va detto che l’effetto aumenta in maniera proporzionale alla credibilità della testata giornalistica riportante l’articolo, fattore positivo nel caso di Altroconsumo che si occupa della tutela dei consumatori dalle truffe.
Due prodotti sono passati nel microscopio di Altroconsumo ed hanno catturato la mia attenzione: la confezione green dei crostini di kamut Coop e le lampadine a risparmio energetico.
Il packaging dei crostini di Kamut, rigorosamente della linea ViviVerde Coop, è stato battezzato come Sbucciapack, perché una volta mangiato tutto il  contenuto, il consumatore potrà separare i due strati con cui è stato composto: uno di plastica e uno di carta. Un gesto facile, suggerito nella stessa confezione da un’etichetta illustrativa, semplice ed intuitiva.
Una volta separati le due parti, differenziare e riciclare le due componenti sarà semplice.

Per il capitolo lampadine e risparmio energetico, Altroconsumo ha effettuato dei test per valutare l’efficacia dei prodotti di diverse marche, nonché la loro durata e composizione. In testa alla tabella dei confronti ecco spuntare tra le fluorescenti da 500 a 1.000 lumen la lampadina Ikea Sparsam che nel suo complesso sembra essere la migliore delle soluzioni, seconda solo a Sylvania Mini-Lynx compact per quanto riguarda la voce “impatto ambientale”. Entrambe ottime soluzioni.

Che dire, considerando l’ampiezza del mercato di Ikea, mi rincuora sapere che le sue lampadine siano uno dei migliori prodotti per l’impatto ambientale della categoria e in maniera inconscia, ma non troppo, vedo salire la mia fiducia verso il brand, che fa scuola a tutti quando si parla di sostenibilità e green economy (non a caso Ikea è ampiamente citata come esempio nel libro Green Marketing.Il Manifesto di J. Grant).

Quindi concludendo questo breve post sui redazionali, possiamo dire che sono uno strumento importante per la comunicazione e che andrebbero cercati dalle aziende del settore green, facendo riferimento alle testate che si occupano del proprio settore oppure a quelle di redazioni autorevoli, come Altroconsumo dimostra di essere attraverso le sue inchieste.

D’altronde, potete negare di esservi incuriositi almeno un po’ circa il pack dei crostini oppure di aver tirato un sospiro di sollievo sapendo che le lampadine Ikea sono un buon prodotto?