Shopper personalizzata: la soluzione della piega green

eco-design per shopper personalizzata

Le scelte che facciamo per i pack e le shopper dei nostri prodotti possono prendere una piega green introducendo degli accorgimenti speciali sugli aspetti che li riguardano. Ad esempio, possiamo scegliere materie prime facilmente riciclabili oppure possiamo adottare tecniche di stampa a ridotto impatto ambientale.
La green economy e la blue economy ci insegnano però a pensare ad ogni oggetto, prodotto o servizio nel loro intero ciclo di vita e così per abbattere il costo ambientale sempre più spesso si trovano delle soluzioni che mirano a dare una seconda vita alle cose.
Ecco allora un’interessante soluzione studiata dai  designer Hyojun Jeon, Younha Hwang e Minjae Kwan per affrontare con successo il problema delle shopper.
Se è vero che i sacchetti di plastica sono stati sostituiti con quelli di carta, specie nel campo dell’abbigliamento è anche vero che se questi non vengono riutilizzati ma gettati dai consumatori una volta arrivati a casa, il problema dei rifiuti è stato risolto solo a metà.
I tre designer hanno realizzato pertanto una shopper personalizzata che si trasforma in attaccapanni grazie a delle pieghe accompagnate da disegni che spiegano al consumatore come fare per dare la nuova destinazione d’uso all’oggetto. Questa invenzione si chiama H-Bag  (Hanger-Bag) e si caratterizza per due elementi vincenti: sostenibilità e divertimento. Da un lato si riutilizza la busta e dall’altro si crea un oggetto nuovo “giocando” con le istruzioni dei designer.

Ora la sfida diventa quella di ispirarsi a questa invenzione per creare shopper personalizzate utili agli acquisti diversi da quelli dell’abbigliamento e dare una seconda possibilità alla carta dei sacchetti prima di gettarli nella raccolta differenziata.
Per esempio, che ne pensi di una shopper per le librerie che possa essere adattata per diventare una copertina per proteggere i libri acquistati? Pensa agli oggetti particolari che si potrebbero creare con l’uso di fustelle personalizzate e un po’ di sana creatività!
Oppure, perché non trasformare attraverso la tecnica degli origàmi, una shopper per acquisti i-tech in uno speaker per smartphone prendendo spunto dall’idea di questi geniali designer?

Ti vengono in mente altre idee?